Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario apertura dal 15.07.18 al 09.09.18
Feriali: 07:30 - 12:30 e 14:00 - 18:50
Festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00
Agosto festivi: 08.30-12.30 e 14.00-18.00





consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

ESTATE 2018
Tutti i giorni: 9.00–12.30 e 14.30–18.00
 

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

ESTATE 2018
Lunedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Martedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Mercoledì: chiuso
Giovedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Venerdì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Sabato: 09-12.30 e 15.00-18.30
Domenica: 09-12.30




campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Sport e attività



Professione Fish Master

Stefano Scaramellini
 
La storia di un cinquantenne di Chiavenna che da più di 40 anni si dedica alla pesca e che oggi punta a realizzare il suo sogno.
 
L’idea è nata quasi per caso, al termine di una giornata storica soprattutto per un pescatore navigato come lui. Quella domenica del 18 marzo 2012 pioveva a dirotto. Nonostante tutto, Stefano – all’epoca 48enne – stava testando alcuni lanci sul fiume Mera a Samolaco quando avvertì distintamente all’atro capo del filo del 0,20 uno strattone fuori dalla norma.
La sorpresa fu enorme e soltanto grazie alla sua navigata esperienza maturata in oltre 40 anni di licenza (quest’anno sono esattamente 44), dopo un estenuante lavoro di recupero gestito in modo magistrale per non “strappare”, riuscì a portare a riva una trota Fario da 7 chili e 700 grammi, lunga poco meno di un metro.
Nessuno prima di lui aveva mai fatto tanto.
 
UNA CELEBRITA’
La notizia di quella cattura così straordinaria ben presto rese Stefano una vera e propria celebrità tra i pescatori. Da tutta Italia arrivarono mail e telefonate di blogger, giornalisti di settore e appassionati interessati a conoscere meglio le sue tecniche e la sua storia. “Fu proprio in quel momento che cominciò a frullarmi per la testa l’idea di condividere la mia passione per la pesca per consentire agli appassionati come me, di conoscere il nostro stupendo territorio nei luoghi più belli dove praticare questa attività” ci racconta.
Il primo passo fu quello di realizzare una pagina Facebook – “Guida di pesca Fishing guide” – dove Stefano presenta le uscite che svolge durante l’anno, con tanto di documentazione, impressioni e fotografie.
 
STORIE DI PASSIONI
“Adoro la montagna – ci confida -. Pratico da molto tempo lo scialpinismo e questo mi porta a vivere l’habitat alpino in una dimensione di profonda simbiosi. Conosco molto bene la nostra zona e durante la stagione della pesca, mi diverto a frequentare i laghi e i fiumi di montagna per praticare questa attività che mi permette di vivere in grande sintonia con l’ambiente circostante”.
Stefano ha quindi unito le sue passioni per proporre ai pescatori che lo contattano, dei piccoli pacchetti turistici nei quali unisce la possibilità di conoscere le delizie gastronomiche della zona e praticare la pesca in luoghi conosciuti solo dai locali.
“Ho una baita a circa 2000 metri di quota sopra la zona delle Cascate dell’Acqua Fraggia – precisa – che metto volentieri a disposizione dei miei ospiti, quando organizzo uscite di pesca al lago alpino situato in quell’alpeggio.
 
SOGNO NEL CASSETTO
Stefano, che nella vita di tutti i giorni fa l’agente di commercio, ammette di aver mosso i primi passi nella promozione della sua offerta. “Mi piacerebbe strutturarmi meglio – spiega – e provare a far diventare questa passione, un’attività professionale da integrare al mio lavoro”. In altri Paesi la figura della “Guida di pesca” è molto considerata da quella fetta di turisti che cerca persone qualificate, in grado di portarli a pescare in luoghi suggestivi, suggerendo tecniche ed esche adatte.
A Stefano non manca nulla per tentare questa nuova avventura.
 


Contatti utili

Per informazioni:
Stefano Scaramellini
M : +39 335 817 2819 
stefanoscaramellini@icloud.com

 




In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire