Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario di apertura primavera 2018
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50
Domenica e festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00



consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

Orario di apertura fino al 05 giugno compreso
Feriali: 9.00–12.30 e 14.30–18.00
Festivi: 9.00–12.30

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

Dal 11.04.18 al 31.05.18
Lunedì: 09-12.30
Martedì: 09-12.30
Mercoledì: chiuso
Giovedì: chiuso
Venerdì:15-18.00
Sabato: 09-12.30 e 15-18.00
Domenica: 09-12.30




campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Sport e attività



L´anello di Scilano e il ponte di Belfort

Bastano poche pedalate per scoprire un itinerario immerso nel verde e nella storia.

Tra gli innumerevoli tracciati ciclopedonali aperti al pubblico in questi mesi, quello che a Scilano di Piuro passa a fianco del Belfort è certamente tra i più suggestivi. Il percorso ad anello misura circa 2,7 chilometri ed è ideale in autunno per trascorrere qualche ora con la famiglia, scoprendo angoli suggestivi poco noti al grande pubblico.
L’itinerario interessa l’intera piana di Scilano, situata sul versante orografico sinistro rispetto al fiume Mera, nel territorio di Borgonuovo di Piuro. Si parte dal ponte che segna l’ingresso all’area e, restando sulla sponda destra del Mera, si imbocca la via che corre parallela tra la statale 37 del Maloja e il fiume. Il tratto è pianeggiante e asfaltato, fino a quando, terminate le case, si trasforma in uno sterrato compatto, adatto anche alle trekking-bike. Bastano poche pedalate per arrivare al Belfort, i resti di un antico palazzo risalente al 1500, distrutto dalla frana del 1618 che travolse e cancellò per sempre il contado di Piuro. Vale la pena scendere dalle biciclette e visitare i resti di questa dimora nobiliare: grazie all’Associazione Italo-Svizzera per gli scavi di Piuro è possibile accedere ai crotti e salire nel grande giardino terrazzato che un tempo rappresentava la parte di pregio dell’edificio.
Il posto è tranquillo e certamente, carico di fascino.La passeggiata in bicicletta può riprendere verso est, fino al bel ponte che collega le due sponde del fiume. Il percorso sale leggermente su fondo sterrato fino ad immettersi sulla via Scilano. Il paesaggio circostante è incantevole: dall’incrocio si domina l’intera piana, fino alle cascate dell’Acqua Fraggia, monumento naturale della Regione Lombardia. A questo punto si prosegue a destra in discesa fino al fontanone (vale una sosta), continuando diritti e immergendosi nella selva che dà accesso alla pista ciclabile.
Poco più avanti, superati due ruscelli, troverete il bivio per Chiavenna: potete scegliere di scendere fino alla cittadina (circa cinque chilometri) o continuare sulla destra e tornare al ponte, punto di partenza della gita.

 



Contatti utili

Consorzio Turistico Valchiavenna
T: +39 0343 37485
consrozioturistico@valchiavenna.com
 




In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire