Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario apertura dal 15.07.18 al 09.09.18
Feriali: 07:30 - 12:30 e 14:00 - 18:50
Festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00
Agosto festivi: 08.30-12.30 e 14.00-18.00





consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

ESTATE 2018
Tutti i giorni: 9.00–12.30 e 14.30–18.00
 

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

ESTATE 2018
Lunedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Martedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Mercoledì: chiuso
Giovedì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Venerdì: 09-12.30 e 15.00-18.30
Sabato: 09-12.30 e 15.00-18.30
Domenica: 09-12.30




campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Itinerari



Sentieri meditativi

Cresce ad ogni ora la devozione dei fedeli verso san Luigi Guanella.

Il parroco nato a Fraciscio in Valle Spluga, è stato nominato santo il 23 ottobre 2011, dando così il via a moltissime iniziative e progetti volti a ripercorrere le opere, i valori e il cammino di fede che resero grande questo straordinario uomo di Chiesa. Luigi Guanella nacque il 19 dicembre 1842. A 12 anni si recò a Como a studiare per diventare sacerdote. Iniziò la sua attività pastorale a Prosto di Piuro, e proseguendo a Savogno, impegnandosi sempre per i più poveri e gli abbandonati. Nel 1875 si recò a Torino presso don Bosco, il quale lo accolse con grande stima e considerazione. Tornato a casa, nell’agosto 1881 venne inviato per qualche mese nella solitudine di Olmo a San Giacomo Filippo. Venne designato amministratore parrocchiale di Pianello del Lario dove assunse la direzione di un piccolo ospizio di orfanelle e anziane gestito da alcune religiose del paese.Qui prese corpo la sua missione di misericordia: aprì la “Casa Divina Provvidenza” e a seguire molte altre realtà rivolte ai più poveri e bisognosi. Sostenuto da religiosi e fedeli, fu chiamato in molte parti d’Italia, in Svizzera e anche in America settentrionale.

Fondamento della sua missione di sacerdote fu la consapevolezza che Dio, padre amorevole, provvede sempre ai suoi figli, non lasciandoli mai soli. Pertanto è necessario impegnarsi per «mostrare con il fatto al mondo che Dio è colui che provvede con sollecita cura di padre ai figli suoi».

Per conoscere e capire lo spirito e l´essenza di don Luigi Guanella, sono stati realizzati cinque itinerari spirituali chiamati" Sentieri meditativi", collocati nei luoghi che segnarano la crescita e lo sviluppo della sua fede.
La Valle Spluga ospita alcuni tra i più bei percorsi, lungo i quali è possibile avvicinarsi alla profondità del proprio animo, in una natura incontaminata e pura. Lungo questi sentieri si potrà capire molto di ciò che è stato ed è san Luigi Guanella, il suo pensiero e la sua vocazione spirituale. I curatori di questo progetto hanno suggerito di realizzare alcune pause di riflessione in ogni percorso. Sono occasioni preziose "per prendere fiato, pensare a noi stessi, alla nostra vita, magari confrontandola con quella di un grande "Santo che ancora oggi ha qualcosa da insegnarci".
Il primo sentiero meditativo parte da Fraciscio, nel territorio di Campodolciono, al termine del sentiero che scende da Casa Guanella all’argine del torrente Rabbiosa. Il percorso attraversa il torrente sul piccolo ponticello e prosegue tra boschi e prati, fino a Gualdera. Si incontrano piccole installazioni con frasi di San Luigi Guanella sul tema: «Chiamati a volare in alto». La vita dell’uomo e la sua vocazione. A Fraciscio, infatti, Luigi Guanella ebbe la vita e a Gualdera l’intuizione della sua vocazione alla carità.
Il secondo sentiero meditativo parte dal parcheggio sotto la chiesa di Olmo, a San Giacomo Filippo e prosegue attraversando il nucleo del paese per dirigersi in località Zecca e far ritorno sempre al punto di partenza. Il tema è «Andiamo al Padre» - La paternità di Dio. È proprio in questo luogo infatti, in un momento particolarmente difficile, che don Guanella sperimenta nella sua vita l’intensa vicinanza di Dio, Padre tenero e amorevole.
Il terzo sentiero meditativo si snoda ad anello all’interno della Riserva Naturale Pian di Spagna – Lago di Mezzola, nella zona antistante la Cascina della Poncetta, in un incomparabile scenario naturale di zona umida. Lo scandiscono piccole installazioni con frasi di San Luigi Guanella sul tema: «Con confidenza e amore» - La pedagogia guanelliana. Nel Pian di Spagna, con la bonifica di una parte della palude e la creazione di un villaggio, la Nuova Olonio, don Guanella manifesta tutta la sua attenzione educativa alla promozione integrale della persona, cercando di dare una risposta ai bisogni più profondi dell’uomo: «Pane e Signore».






In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire