Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario apertura dal 10.09.18 al 09.06.19
Feriali: 09:00 - 12:40 e 14:00 - 18:50
Festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00

Chiuso: 25 dicembre, 01 gennaio, 21 aprile





consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

Da lunedì 10 settembre fino a domenica 25 novembre 2018
Feriali: 09.00-12.30 e 14.30-18.00
Festivi: 09.00-12.30


 

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

Dal 01 ottobre
lunedì, martedì e domenica  9.00-12.30
mercoledì e giovedì    chiuso
venerdì 15.00-18.00
sabato 9.00-12.30 e 15.00-18.00  




campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Curiosità



Walter Bonatti: un amico della Valchiavenna

Io, mia moglie Giusi, i miei figli Guido, Mario e Carolina abbiamo avuto la fortuna di stare insieme a Walter e Rossana tante volte, in Valchiavenna ed in viaggi piacevoli e avventurosi in varie parti del mondo. Walter amava la nostra Valle e l’ha visitata e vissuta con noi e con tanti amici molte volte. Dopo essersi stabilito a Dubino, la sua presenza nella nostra terra è sempre stata discreta, come voleva lui, senza clamori, senza protagonismo, ma solo con la voglia e il piacere di stare in mezzo alle montagne, in mezzo alla natura insieme a Rossana e alle persone che gli erano più care.
Sono rimasto scosso per lungo tempo per aver perso un caro amico e non nascondo che i ricordi dei tanti momenti passati insieme mi lasciano ancora grande commozione.
I giornali, le riviste, le televisioni, il mondo del web, tutti hanno dedicato attenzione alla scomparsa di Walter Bonatti, raccontando e riassumendo le sua vita intensa e il suo modo unico, elegante e umano di vivere la montagna e la natura. Centinaia di pagine e trasmissioni intere, il numero da collezione di Epoca, la puntata speciale di RAI 3 di Fazio di “Che Tempo che Fa”, hanno ricordato e fatto conoscere a molti le imprese di Walter.

Gli piaceva sciare a Madesimo in tutta la SkiArea Valchiavenna, ma in particolare in Val di Lei; parlando dei suoi sci Blossom diceva: “Tu pensi di girare, loro girano”. Saliva volentieri anche nella Valle del Truzzo, che gli ricordava la tanto amata Patagonia. Insieme siamo stati in Alta Valle Spluga, in Val Bregaglia nelle valli sulle montagne sopra Gordona.
Casa mia è sempre frequentata da amici, spesso ci si ritrova in baita e tutte le volte che
Walter è stato con noi ha sempre dimostrato un carisma e allo stesso tempo una riservatezza che hanno stupito e affascinato chi ha avuto la fortuna di stargli vicino. Aveva la capacità di essere un grande personaggio, molto diverso dalla figura austera e inavvicinabile dipinta per molti anni dai mezzi di comunicazione. Forse anche per questo, amici e conoscenti, sapendo che avevano di fronte un uomo che per generazioni
di alpinisti ha rappresentato e rappresenta un mito, non dimenticheranno mai gli attimi passati con lui.
Alcuni dei nostri luoghi più belli rimarranno sempre nei miei ricordi legati a Walter e sempre lo ricorderò salendo sulle nostre montagne.

Testo di Franco Moro, amico di Walter Bonatti
Foto: F. Moro, L. Del Giorgio, archivio Bonatti






In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire