Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario di apertura primavera 2018
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50
Domenica e festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00



consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

Orario di apertura fino al 05 giugno compreso
Feriali: 9.00–12.30 e 14.30–18.00
Festivi: 9.00–12.30

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

Dal 11.04.18 al 31.05.18
Lunedì: 09-12.30
Martedì: 09-12.30
Mercoledì: chiuso
Giovedì: chiuso
Venerdì:15-18.00
Sabato: 09-12.30 e 15-18.00
Domenica: 09-12.30




campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Curiosità



Dove nascono i sogni

Nel passare in rassegna le immagini di Jacopo Martocchi, fotografo 28enne di Piuro, mi tornano in mente gli ultimi fotogrammi del film la cui essenza è racchiusa tutta nella contrapposizione tra artificiale e reale. La stessa opposizione che caratterizza le fotografie di Jacopo. Ogni immagine che osservo esprime questa peculiarità attraverso la distorsione volutamente accentuata dei paesaggi, dei cieli di un colore così estremo che vira al rosso innaturale, della luce che si trattiene in modo eroico sugli scorci più lontani.
Sarebbe un errore considerare questo tocco come il frutto casuale di un ritocco goffo fatto in fase di post produzione.
Bastano poche parole con Jacopo per comprendere come la sua ricerca si realizzi con una cura che non ha eguali. La prima si realizza in ore e ore di attesa e nella costruzione
meticolosa della prossemica che dovrà caratterizzare ciascuno degli elementi che compone la scena fissata dall’obiettivo. A volte, l’immagine che Jacopo propone, è il frutto di una serie ripetuta di istantanee, successivamente elaborate con meticolosità certosina e fuse insieme per comporre una prospettiva nuova di un angolo noto.
E’ il caso della fotografia che ritrae il lungo Mera di Chiavenna.
La seconda fase invece, è la più artigianale e riguarda invece il lavoro di trasformazione tecnica delle immagini, dove il “ritocco” – anche se definirlo così è forse irrispettoso –
non è mai celato, bensì è evidente.
Il mondo che ci racconta Jacopo è collocato tra realtà e sogno, in un luogo che esiste soltanto nella visione artistica che l’autore ci racconta e che è esattamente aderente alla dimensione che propone. 






In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire